Biblioteca Civica Luigi Baccolo

Venerdì 01 Marzo 2019
Presentazione del libro "Non sono come tu mi vuoi"
Giovedì 07 Marzo
Ex chiesa di sant'Agostino
Presentazione del libro "Non sono come tu mi vuoi"
Presentazione del libro

Giovedì 7 marzo 2019, alle ore 18.00 presso l’ex Chiesa di Sant’Agostino (piazzetta Arimondi - Savigliano) sarà presentato il libro “Non sono come tu mi vuoi ” di Carmela Francesca Longobardi e Stefano Peiretti. Durante l’incontro, organizzato dall’Assessorato alla Cultura – Biblioteca Civica, con l’Autore dialogheranno Petra Senesi e Laura Grande. La voce di Anita Cordasco ci regalerà la lettura di brani del romanzo edito da Echos Edizioni


La vicenda narrata non è solo una storia di violenza di genere ricca di soprusi e maltrattamenti, ma si rivelano nel dipanarsi delle pagine anche le relazioni ritrovate, mancanti, conflittuali, vischiose, caratterizzate da affetto e vicinanza oppure da egoismi e rivendicazioni.

I due protagonisti, Elena e Luca, sono legati da un’amicizia di vecchia data e come in ogni rapporto autentico, devono affrontare degli alti e dei bassi: incomprensioni, discussioni, litigi, riconciliazioni. Appaiono chiare le difficoltà dell’uno e dell’altro, seppur in modo diverso, a instaurare relazioni paritarie e durature “adulto-adulto” anche perché i due protagonisti hanno vite diametralmente opposte. Luca è uno studente universitario, abituato a ritmi di vita placidi tra casa, amici, pallone ed università, una vita all'insegna delle costanti rassicurazioni dei genitori. Elena è una ragazza madre che ha dovuto interrompere il percorso universitario per potersi dedicare alla figlia e per poter uscire da una depressione che l’ha colpita, senza lasciare scampo. Colpisce il senso di solitudine e isolatezza che circonda Elena, soprattutto in contrapposizione con la vita di Luca. Non ci sono amiche, non ci sono figure di supporto oltre a mamma, papà e sorella.

Quando Luca incontra Elena, casualmente per le strade della città, dopo un considerevole tempo senza vederla, la percepisce cambiata e ricorda quanto negli ultimi periodi di frequentazione fosse già diversa.

Luca e gli altri amici si erano interrogati, tra un passaggio ed uno stop sportivo, ma nulla avevano chiesto ad Elena. Nonostante il rapporto di amicizia dichiarato e pezzi di esistenza vissuti insieme dalle scuole medie in avanti, l’indifferenza aveva prevalso su tutto, lasciando vuoto e silenzi nella vita di Elena.

In “Non sono come tu mi vuoi” non si intende stigmatizzare il comportamento di Luca, ragazzo mediamente d’animo buono, quanto far emergere con chiarezza la forza della solitudine. Essa influenza inevitabilmente la vita delle persone, diventando spesso un fattore di rischio per la violenza di genere.

Nel romanzo, Luca ed Elena si ritrovano e non è troppo tardi. Luca sarà veramente utile all'amica nel percorso di fuoriuscita dalla sua storia di violenza. E la loro relazione ritrovata produrrà dei benefici per entrambi.

Il volume affronta un tema scomodo, ma purtroppo ancora molto attuale, quello della violenza sulle donne. Una storia antica come il mondo e che solo in tempi più attuali è stata fagocitata dal mondo dei media attraverso l'etichetta spesso limitante di femminicidio. Limitante perché, questo tipo di orrore, ha manifestazioni molto diffuse che possono anche non portare alla morte, ma che allo stesso modo aprono ferite nell'anima, prima ancora che nel corpo di chi le subisce.

Il libro, fin dai suoi primi passi, è stato accompagnato dalla campagna di sensibilizzazione #iocisono, sostenuta dalla Regione e di cui i due autori sono stati i fautori.


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
la Biblioteca
Condividi: