Corriere dei Paesi

Lunedì 07 Ottobre 2019
Il Fujot d’Oro quest’anno va al presidente del Piemonte Cirio
Tempo di Bagna Caoda a Faule
Tempo di Bagna Caoda a Faule

A Faule è tutto pronto per una nuova edizione della Festa della Bagna Caoda, l’attesa sagra autunnale in programma dal 10 al 15 ottobre. Come ogni anno, la preparazione della Bagna Caoda è affidata ai volontari della cucina della Pro loco guidati da Lucetta Porchietto: «Iniziamo i preparativi fin dal mese di agosto - racconta la cuoca - peperoni, aglio e acciughe richiedono il lavoro maggiore. Anche quest’anno stimiamo di preparare nel corso della festa circa 21-22 quintali di Bagna Caoda, augurandoci che tanti visitatori raggiungano Faule e che tutto vada per il meglio».

La festa vede la collaborazione tra tutte le associazioni del paese che si uniscono alla Pro loco di Ugo Magnaldi: «Ringrazio sin d’ora tutti i volontari di Faule e dei paesi vicini che ci daranno una mano nei giorni della festa - dice il presidente della Pro loco - il successo della nostra manifestazione si deve principalmente a loro». La sagra è inoltre patrocinata dal Comune che insieme alla Confraternita della Bagna Caoda si occupa della promozione del prodotto faulese: «La nostra è la classica Bagna Caoda piemontese - spiega il sindaco Scarafia -, preparata con aglio di Caraglio, olio di oliva, acciughe e resa più appetibile e digeribile da qualche accorgimento in cucina. La prova ne sono le oltre 12.000 porzioni che vengono servite ogni anno con le verdure del nostro territorio: peperoni di Carmagnola, porri di Cervere, cardi, cipolle, patate e cavoli». La sagra sarà inaugurata giovedì 10 ottobre con la consegna del Fujot d’Oro, l’ambito riconoscimento faulese che quest’anno andrà al presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio: «La premiazione - anticipa Scarafia - è motivata dall’impegno profuso in questi anni da Alberto Cirio per la nostra terra e per la gente del Piemonte». 



Redazione
Condividi: