Corriere dei Paesi

Giovedì 17 Ottobre 2019
Inaugurazione con tutti gli onori per la sagra faulese dedicata al piatto tipico
Bagna caoda anche a Tokio
Bagna caoda anche a Tokio

Un’importante partecipazione di autorità e rappresentanti del territorio ha caratterizzato giovedì scorso l'apertura della Festa della Bagna Caoda, uno dei momenti dell’anno più impegnativi ma anche più gratificanti per la Pro loco e il Comune di Faule.

Tantissime le autorità presenti all’inaugurazione della 23ª edizione della sagra, tra cui tutti i i sindaci dell’associazione Octavia.

Al centro della presentazione, si è tenuto il conferimento del 14° Fujot d'Oro a Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, che si è detto onorato di ricevere il riconoscimento faulese. «Grazie per l’amicizia e per l'impegno profuso per la nostra terra e per la gente del Piemonte», ha commentato il sindaco Scarafia consegnando il premio insieme al presidente della Pro loco Magnaldi e a Miss Faule 2018 Greta Marchisio.

Tra gli interventi, ha sollevato particolare curiosità quello del presidente dell’Atl Mauro Bernardi che ha spiegato come la ricetta contadina della Bagna Caoda, valorizzata dalla sagra faulese, stia conquistando tutta l’Italia e non solo: «Proprio in questi giorni - ha detto Bernardi - un ristorante italiano a Tokio propone ai giapponesi ed ai turisti in visita la Bagna Caoda. Pensare che questo piatto venga proposto e apprezzato dall'altra parte del mondo ci inorgoglisce perchè indica come rappresenti non solo il Piemonte in Italia ma addirittura l'Italia nel mondo».



Redazione
Condividi: