Biblioteca Civica Marene

Venerdì 25 Ottobre 2019
La diversità è una risorsa e non un limite. L'abbiamo imparato insieme ai volontari dei Colori del Vento, dell'ASHAS di Savigliano e gli studenti della primaria marenese.
Uno spettacolo di marionette per riflettere
Uno spettacolo di marionette per riflettere

Continuano le attività del progetto dei Colori del Vento presso la Biblioteca di Marene. La scorsa settimana si è concluso un percorso coordinato da Giorgia Botta, laureanda in scienze della formazione primaria a Savigliano, dove sono stati coinvolti gli studenti delle classi seconde della scuola primaria marenese e l’Associazione A.S.H.A.S. di Savigliano.


Infatti, lo scorso mercoledì 23 ottobre i bambini hanno partecipato ad un originale spettacolo di marionette tenuto dai ragazzi dell’A.S.H.A.S.. Lo spettacolo, ispirato al libro “Il salone di bellezza” di Antonella Capetti, ha visto gli attori immedesimarsi in un gruppo di animali al salone di bellezza della Gallina Anita andati per correggere i propri difetti, ma inaspettatamente ognuno di loro scopre di avere delle ottime qualità.

Lo spettacolo è frutto di un prezioso e duro lavoro che ha impegnato i ragazzi dell’A.S.H.A.S. insieme agli educatori dei Colori del Vento e dell'associazione saviglianese nelle ultime cinque settimane per la creazione delle marionette e la messa in scena della storia.


L’iniziativa, oltre ad essere un momento ludico che ha riscosso un grandioso successo tra i bambini, ha fornito ai partecipanti, educatori e insegnanti compresi, un ottimo spunto di riflessione sull'accettazione di sé stessi, capendo che la diversità può essere una risorsa e non un limite.


Questo bellissimo evento conduce alla conclusione dell’annualità del progetto “I Colori del vento”, progetto costruito grazie alla forte collaborazione tra l’Associazione “Federica Pelissero”, la Biblioteca di Marene e l’ANFFAS Onlus – Centro La Rosa Blu di Savigliano che nel tempo ha ricevuto il sostegno dei cittadini attraverso raccolte fondi, dalle Fondazioni di origine bancaria del Territorio, in particolare della Fondazione CRT e Fondazione CRC, e dal determinante apporto del Centro Servizi del Volontariato di Cuneo.


Un programma orientato all’apertura sul Territorio, volto a coinvolgere le varie realtà associative, enti pubblici e privati, istituti scolastici con l’intento di fornire un punto di contatto tra tutti questi mondi, mettendo in mostra il capitale umano che ognuno di loro possiede.

Al momento i volontari sono al lavoro per programmare gli investimenti e le attività per il 2020, sperando di ottenere tutti i sostegni necessari per proseguire.


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Biblio Marene
Condividi: