Corriere dei Paesi

Sabato 16 Novembre 2019
Si apre con la “Cena della Manzotta”
Fiera di Santa Caterina a Murello
Fiera di Santa Caterina a Murello

Tutto pronto per una nuova edizione della Fiera di Santa Caterina, in programma domenica 17 novembre. A far da anteprima alla rassegna, sabato 16 novembre, si terrà la prima "Cena della manzotta", un appuntamento gastronomico organizzato dalla Pro loco con menù a base di carne di bovini di razza piemontese. Nell'occasione, saranno presentati due marchi registrati recentemente dall'associazione "Gli Amici della Piemontese", quello della "Manzotta" e della "Madama Bianca". L'associazione, che vede tra i fondatori anche alcuni allevatori murellesi, è nata nel 2018 a Carrù e conta quasi 90 soci con l'obiettivo di valorizzare le pregiate carni locali e riscoprire quelle che ad oggi hanno avuto meno mercato pur avendo gusto e sapore. «La Manzotta - spiega Guido Mina, allevatore di Murello - è un esemplare femmina, di età compresa fra i 24 e i 48 mesi, e che non può più partorire, quella che in dialetto è da sempre definita "Mansarda". La Madama Bianca, invece, è la classica vacca vecchia, di età compresa fra i 4 e i 10 anni, e che rappresenta un po’ la continuazione della Manzotta». La fiera ospiterà, in piazza Occello, una mostra di questi animali, nella cornice formata dai trattori d'epoca. La giornata sarà arricchita dalla passeggiata dedicata alla scoperta del "Feudo di Bonavalle". Nei giorni della rassegna, alla Confraternita di San Giuseppe sarà inoltre allestita la mostra "Le Chiese Templari", a cura dell'Associazione Templari Cattolici d'Italia. Alle 12,30 sarà servito il tradizionale pranzo "Polenta e Salsiccia" offerto dalla Pro loco mentre bancarelle ed espositori animeranno le vie del centro insieme al trenino che per tutta la giornata rimarrà a disposizione dei visitatori.


Redazione
Condividi: