Corriere dei Paesi

Giovedì 16 Gennaio 2020
Alcuni volontari marenesi hanno “rubato” l’idea americana della Little free library
Le arnie diventano mini biblioteche
Le arnie diventano mini biblioteche

“Little free library” è un progetto internazionale di bookcrossing nato negli Stati Uniti, quando un signore di mezza età, per onorare la memoria della madre scomparsa, decise di mettere a disposizione i suoi libri in una casetta di legno, davanti a casa, lasciando che la gente li prendesse liberamente, per poi riportarli una volta letti. L’associazione dei genitori “La Baracca dei birbanti” ha sposato l’idea e presto ci saranno delle “piccole biblioteche” in alcuni punti del paese. «Tutto è nato quasi per caso da un gruppo di genitori che l'estate scorsa ha fatto una vacanza all'estero e di tanto in tanto si imbatteva in queste casette colorate contenenti libri – racconta Luca Carosso, presidente dell’associazione –. Una volta tornati a Marene ne abbiamo parlato e ci siamo informati su come funzionassero queste iniziative. Siamo venuti a conoscenza della “Little Free Library” ed abbiamo chiesto il permesso al Comune per avere degli spazi dove installare le casette. Successivamente abbiamo saputo che la scuola dell'infanzia stava portando avanti un progetto sulle api, con i bimbi più piccoli». Di lì è nata la collaborazione con la biblioteca, la ludoteca “La Capanna dei Birbanti” e l'associazione “Muovi le Mani per Marene” e le casette si sono trasformate in arnie.


Mari Supertino
Condividi: