Corriere di Savigliano

Domenica 19 Luglio 2020
In poche ore, le ruspe hanno abbattuto la struttura di piazza Cavour, costruita negli anni ‘50 e utilizzata dagli ambulanti
La tettoia non c’è più
La tettoia non c’è più

L’atmosfera era quella dei momenti storici. Un angolo di Savigliano dalle 8 di giovedì 9 luglio non sarebbe più stato lo stesso. Dopo oltre 70 anni la tettoia di “piasa delle pulaie” (piazza Cavour) sarebbe stata azzannata da due specie di moderni dinosauri per sparire per sempre. L’ala, anzi, la tettoia, è servita per anni da riparo per i banchi del mercato, da ombra per le auto, da riparo improvvisato e molto ricercato durante le grandinate, da ritrovo per chi volesse darsi appuntamento in un posto con parcheggio, sia gratuito che con le strisce blu. I primi morsi, poco dopo le sette del mattino, hanno avuto poco pubblico, che poi è aumentato con il passare delle ore. Polvere, rumore, gli addetti con alcuni, forse troppo piccoli, getti d’acqua a tentare di ridurre al meno possibile il diffondersi di una nebbia mista cemento/mattoni verso i negozi, le case, la giostra e i giochi dei bimbi all’ombra del vicino parco, che è sempre stato accessibile. 


Guarda la gallery sul numero in edicola del Corriere


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Doriano Mandrile
Condividi: