Corriere di Savigliano

Martedì 28 Luglio 2020
Continuano gli incontri per aprirla
Casa della salute, quasi una realtà
Casa della salute, quasi una realtà

Proseguono i contatti per la realizzazione anche a Savigliano di una casa della salute. Il sindaco ha dato il compito ai consiglieri Pasquale Potolese e Rocco Ferraro di occuparsi della cosa. «Stiamo lavorando a stretto contatto con i medici di base e la direzione dei distretti dell’Asl per giungere ad una conclusione - spiega Portolese - e abbiamo trovato tutte le porte aperte, segno che la città e l’ospedale hanno un interesse a portare avanti questo progetto». Ancora in forse la realizzazione della sede nel palazzo di via Allione, di proprietà di Oasi Giovani, dove attualmente trovano posto i medici di medicina generale associata ad MG. «Quella è stata la prima proposta, ma ci sono altre possibilità altrettanto intressati. Stiamo valutando quale possa essere il miglior posto in cui offrire questo servizio», aggiunge Portolese. Stando a quanto era stato affermato nelle riunioni di febbraio, la nuova struttura resterebbe aperta 12 ore al giorno, cinque o sei giorni la settimana per dare una mano a svuotare il Pronto Soccorso. Oltre a ciò i medici e gli infermieri presenti in struttura potranno aiutare in maniera più concreta i pazienti condividendo tra di loro la cartella clinica e dando vita ad un’attività di prevenzione alla salute dei cittadini più anziani. Di conseguenza, ciò porterebbe ad un risparmio per l’Asl che avrebbe la certezza che i pazienti dimessi dalle strutture sono seguiti con cura, evitando così ricadute della malattia, con conseguente aumento di costi del servizio in maniera esponenziale. Infine, la nascita di una casa della salute porterebbe anche alla possibilità di raggiungere più velocemente i fondi nazionali di 280 milioni di euro stanziati per l’acquisto di attrezzature da destinare alle case della salute. «Il progetto sulla carta è molto interessante,speriamo si possa concretizzare al più presto. Noi siamo pronti», conclude Portolese.


Scarica l'App Community Smart sul tuo telefono per leggere altre notizie locali come questa.
Redazione
Condividi: